Fermare i danni socio-ambientali di ENI in Nigeria
#StopKillingNiger
@c_descalzi
IT
destinatario
Claudio Descalzi
Amministratore delegato ENI
Dica basta alla povertà e allo sfruttamento del popolo nigeriano da parte dell'ENI!
Fai la tua parte. C'è bisogno del tuo aiuto!
agisci
Tu cosa ne pensi?
Condividi la tua opinione con gli altri supporter!
Dettagli campagna

L'Amministratore delegato di ENI ,Claudio Descalzi, sta facendo il pianto greco con gli investitori cercando di recuperare la faccia sullo scandalo che ha visto ENI corrompere il governo Nigeriano per avere concessioni e favori. Però l'AD si guarda bene dal fare mea culpa sul genocidio che da decenni si sta perpetrando sulla popolazione del delta del Niger! Eni, dopo essere stata indagata per corruzione internazionale, si trova coinvolta in un’inchiesta sul grande giacimento in Nigeria. Tanti sono i problemi causati al territorio: le aziende petrolifere hanno provocato numerosi danni ambientali e violazioni dei diritti umani a discapito della popolazione locale. L'inquinamento ha contaminato il suolo, l'acqua e l'aria del delta del Niger contribuendo inoltre alla violazione del diritto alla salute e a un ambiente sano, del diritto a condizioni di vita dignitose, inclusi il diritto al cibo e all'acqua, nonché del diritto a guadagnarsi da vivere attraverso il lavoro. Le fuoriuscite di petrolio dagli oleodotti gestiti da Eni sono un fenomeno ricorrente. Hanno contaminato i campi coltivati, le falde acquifere, le paludi e i fiumi dai quali le comunità traggono l’acqua. E' il momento giusto per mettere in luce i misfatti di questa multinazionale criminale!

Commenti
Sei Claudio Descalzi?
Vuoi contattarci in riferimento ai messaggi che stai ricevendo? Vuoi rispondere pubblicamente agli utenti di MegaShouts? Manda una email a
Crowdfunding
Contribuisci alla promozione della campagna
Sei Claudio Descalzi?
Vuoi contattarci in riferimento ai messaggi che stai ricevendo? Vuoi rispondere pubblicamente agli utenti di MegaShouts? Manda una email a
agisci